Fotografie amatoriali dello spettacolo Titan i fuochi di Prometeo andato in scena nel Complesso Monumentale del San Giovanni di Catanzaro, dalla compagnia Teatro di Calabria Aroldo Tieri.
Autore: Luigi La Rosa.
Regista: Aldo Conforto.
Cast: Salvatore Venuto, Aldo Conforto, Mariarita Albanese, Paolo Formoso, Alessandra Macchioni, Anna Maria Corea, Marta Parise e Francesco Piro.
Descrizione: l'amore per gli uomini spinge il Titano Prometeo a contrapporsi al Padre degli Dei, che lo costringe ad una pena eterna, incatenato ad una rupe sui monti Urali ma il Fuoco Prometeutico si accende in altri titani della storia dell'umanità e prende vita in San Francesco d'Assisi ed in Cyrano' de Bergerac. Info Spettacolo: Lunedi 13 luglio 2015 ore 21.00 nella splendida cornice del Chiostro del complesso monumentale del San Giovanni in Catanzaro il Teatro di Calabria darà vita ad un viaggio immaginifico nel tempo e nei mille volti di Prometeo e del suo mito.
Prometeo è una figura della mitologia greca, figlio di Giapeto e di Climene. A questo eroe, amico del genere umano, sono legati alcuni antichissimi miti che ebbero fortuna e diffusione in Grecia. Le tradizioni differiscono talvolta sul nome della madre: al posto di Climene, viene citata Asia, figlia di Oceano, anch'ella un'Oceanina. Una leggenda più antica lo rendeva figlio di un Gigante, chiamato Eurimedonte, il quale lo aveva generato violentando Era, il che spiegherebbe l'avversione di Zeus verso Prometeo. Prometeo ha vari fratelli: Epimeteo ("colui che pensa dopo", a differenza del fratello Prometeo "colui che pensa prima"), Atlante, Menezio. Prometeo si sposò a sua volta. Il nome di sua moglie varia egualmente secondo gli autori: il più delle volte è Celeno, o anche Climene. I suoi figli sono Deucalione, Lico e Chimereo, ai quali si aggiungono talvolta Etneo, Elleno e Tebe.